Il programma di Dicembre 2017

programma dic 2017Venerdì 1 dicembre
The Belgians – Acoustic rock


Sabato 2 dicembre
The Flow – Funk, soul, R&B


Domenica 3 dicembre | Aperitivo dalle 18:30
Aperitivo in jazz con Giulia Leni Quartet – Jazz Tribute to Mina


Giovedì 7 dicembre
Siamo aperti dalle 18:30!


Venerdì 8 dicembre | È festa!
Garage Orchestra – Alt Rock


Sabato 9 dicembre
Judy in the Case – Acoustic Folk Rock


Domenica 10 novembre | Aperitivo dalle 18:30
Aperitivo in jazz con Giulio Stromendo Trio


Giovedì 14 dicembre | PULP & ROLL con Maurizio Principato
Zerocalcare e il graphic journalism antropologico

«L’armadillo rappresenta la mia coscienza, che tende a chiudersi su di sé. Ho una parte inaccessibile e so di esserne anche molto geloso. Ti sto mostrando il lato più meschino» ha detto nel corso di una recente intervista Michele Rech, in arte (dove con “arte” si intende l’altra vita, quella segreta e pubblica al contempo cioè – appunto – quella dell’artista), in arte, dicevamo, ZEROCALCARE, che successivamente ha chiarito: «L’armadillo è la voce principale. Poi ce ne sono altre. A volte mi ritrovo ospiti in casa. Gente che si accampa nel salone per una settimana. L’armadillo si allarma, entra in ansia, mi rimprovera. Mi dice: che cosa fai, non reagisci? Buttali fuori. Io provo a ignorarlo ma so che è la mia voce autentica. Però mi sforzo».
Tutto chiaro. O forse no. Fare fumetti con l’attitudine dell’antropologo amatoriale oggi significa ancora qualcosa. Significa fare giornalismo (auto)biografico. Significa dare voce alle voci che stanno dentro e alle voci che assediano fuori. Significa stare nel mezzo e provare a gestire in qualche modo la situazione, cercando di trovare un senso unico, doppio o multiplo. Significa fare domande senza punto interrogativo e significa pure intercettare risposte senza prenderle sul serio perché tanto non saranno definitive.
Ci avventuriamo in un viaggio nel surreale mondo iper-realista di ZEROCALCARE e vediamo cosa salta fuori? Che il groviglio cominci, nel senso dell’armadillo.

Tutte le info sull’evento ufficiale!


Venerdì 15 dicembre
Dressed in Black – Blues, Rock


Sabato 16 dicembre
Blak Vomit – Punk


Domenica 17 dicembre | Aperitivo dalle 18:30
Aperitivo in jazz con Motel Kaiju Christmas Buskers


Giovedì 21 dicembre | PULP & ROLL con Maurizio Principato
Have a Merry Beatles Xmas!

Ci sono poche certezze nella vita. Una di queste è che il mondo si divide in due: i fan del panettone e i fan del pandoro. Un’altra inespugnabile certezza è che dei Beatles è stato scritto, detto, immaginato, congetturato, ipotizzato e decodificato più di qualsiasi altro gruppo di musica popolare ovvero popular music ovvero pop emerso dopo la seconda metà del secolo scorso. I Fab Four continuano a essere attuali e tornare sui passi dei leggendari ragazzi di Liverpool può riservare ancora qualche divertente sorpresa. La loro carriera avrebbe potuto finire il 1° gennaio 1962, quando un talent scout di nome Dick Rowe – dipendente della blasonata etichetta inglese DECCA – dopo averli ascoltati disse: “No, ragazzi, non ci siamo. La vostra musica è orribile e poi…suonate le chitarre elettriche! Andiamo! Siete completamente fuori moda, lasciate perdere”. Ma le cose sono andate un po’ diversamente, grazie alla perseveranza dell’inarrestabile manager Brian Epstein, al genio del produttore nonché domatore di talenti George Martin, alla lungimiranza di una piccola sotto-etichetta che si chiamava Parlophone e, soprattutto, grazie a una serie di extra-ordinarie canzoni passate alla Storia che, pur non avendo cambiato il mondo, lo hanno reso sicuramente più interessante. Perché non andare incontro al Natale con John, Paul, George & Ringo, ricordando frammenti biografici di quei favolosi anni Sessanta in cui i Beatles cantarono, suonarono, recitarono e – in alcuni casi – scandalizzarono il mondo intero? Una serata di festa “100% Beatles”, con racconti, video d’epoca, sottomarini gialli e panettone. O pandoro. O entrambe, senza dimenticare l’assaggio del drink a tema.

Tutte le info sull’evento ufficiale!


Venerdì 22 dicembre
Blackcode – Funk


Sabato 23 dicembre
RebelHot – Southern Rock


Domenica 24 dicembre | Festa della Vigilia
Antani Duo
Live dalle 22 e poi brindisi per augurarci Buon Natale!


Giovedì 28 dicembre
Siamo aperti dalle 18:30!


Venerdì 29 dicembre
Naima & Bolo – From The Black Beat Movement


Sabato 30 dicembre | Festa di Anticapodanno
Alteria Duo
Live dalle 22 e brindisi per dire addio al 2017!


Domenica 31 dicembre
Siamo chiusi, buon anno!